Nonostante tutto per Alberto Di Folco è arrivato almeno il podio. Questa la sintesi di un inizio di weekend di certo non facile per il pilota romano, impegnato sul Chang International Circuit di Buriram, nel secondo dei sei appuntamenti della Blancpain GT Series Asia.

Reduce dal miglior sesto posto ed il quarto di classe messi a segno nella tappa inaugurale di Sepang in Gara 2, con la Lamborghini Huracán GT3 del team FFF Racing by ACM divisa con il giovane Aidan Read, in Tailandia l’obiettivo era quello di dare una “sterzata” al campionato.

Il terzo posto tra i Silver ottenuto oggi in Gara 1 lascia soddisfatti in parte. Perché le cose per l’equipaggio italo-australiano non si erano messe benissimo nelle qualifiche, con Reid ottavo al termine del primo turno e Di Folco condizionato nella seconda sessione da un problema ai freni che lo ha fatto scivolare quindicesimo.

Nonostante ciò, al via Reid ha iniziato subito una rimonta che lo ha portato ad occupare la quarta posizione. Ma la penalizzazione di un drive through inflitta per non avere rispettato il tempo imposto nel corso del pit-stop, ha costretto Di Folco, subentrato alla guida dopo le soste, a perdere nuovamente diverse posizioni.

Alla fine il romano è riuscito ad agguantare un risultato che comunque consente a lui e Reid di portare a casa dei punti, in vista della seconda gara di domani.