I presupposti per fare bene e centrare quanto meno il podio ci sono tutti. A Budapest, questo fine settimana, Alberto Di Folco sa di poter puntare in alto nel quarto dei sette appuntamenti dell’International GT Open.
 
Del resto nel precedente round di Spa il podio era ampiamente alla portata del pilota romano e del suo compagno di squadra Stefano Costantini e solo un problema nell’apertura dello sportello (dopo un contatto avuto nelle fasi iniziali) ha compromesso un risultato sicuramente positivo. Poi, in Gara 2, è arrivato il quarto posto nella classe PRO-AM che ha in parte ripagato il binomio del team Target Racing della sfortuna avuta in precedenza. Un risultato che ha fatto paio con l’altro quarto piazzamento messo a segno nella tappa francese di Le Castellet.
 
Dopo la sfortuna che abbiamo avuto in Belgio, credo sia arrivato il momento di cominciare a raccogliere i frutti di questo inizio di stagione in ogni caso positivo – ha commentato il pilota romano – Per me si tratterà del debutto su una pista che ho visto fino ad ora solamente al simulatore. Un circuito molto tecnico e guidato, dove possiamo fare senza dubbio bene“.
 
L’obiettivo di Di Folco e Costantini è pertanto quello di portare più avanti possibile la loro Lamborghini Huracán GT3 fin dalle prove libere che daranno il via al weekend magiaro a partire da venerdì.
 
Sabato mattina si svolgerà invece il primo turno di qualifica da mezzora che definirà lo schieramento di Gara 1 (70′), in programma sin dalle 15.45 con il live streaming su gtopen.net.
 
Domenica la seconda sessione di qualifica inizierà alle 9.40 e precederà la seconda gara di 60 minuti in programma alle 14.15, sempre con la copertura web sul sito internet ufficiale del campionato.