“Sono molto fiducioso, perché su questa pista la Lamborghini ha sempre dimostrato di avere una marcia in più e col circuito del Paul Ricard sento di avere un feeling particolare”. 

Alberto Di Folco esordisce così. Il pilota romano, 23 anni compiuti da un mese e quattro giorni, è pronto ad affrontare con il team Raton Racing by Target la sfida 2019 dell’International GT Open. In Francia, questo weekend, Di Folco tornerà in pista e lo farà con il chiaro intento di mettere subito le cose in chiaro, alternandosi al volante della nuova Huracán GT3 Evo con lo svizzero Christoph Lenz.

Sette doppi round, 14 gare europee, un appuntamento tricolore sul circuito di Monza: la stagione che si appresta a partire si prospetta più elettrizzante che mai per Di Folco, al suo quinto anno in un campionato Gran Turismo, il secondo nella serie continentale con la stessa squadra, sempre al volante di una Lamborghini nella livrea di OPPO.

“Nei test di Barcellona e Monza abbiamo concluso secondi, girando su ottimi tempi. Un inizio molto promettente… – ha spiegato Di Folco – Il mio primo obiettivo sarà quello di confermarmi in qualifica il più veloce tra gli equipaggi Lambo. Sono particolarmente motivato, perché su questa pista lo scorso anno abbiamo fatto molto bene”.

Nel 2018 in Francia era arrivato subito un nono posto assoluto, sfiorando il podio della PRO-AM. Quel podio a cui questa volta Di Folco punta con decisione.

Al Paul Ricard, nel 2014, il romano centrò un secondo posto con la Gallardo nel Lamborghini Super Trofeo Europa, conquistando alla fine dello stesso anno il titolo della propria classe.

La sfida di questo weekend inizierà venerdì con i due turni di prove libere. Sabato “via” alla Qualifica 1, con la prima delle due gare (quella della durata di 70’) alle ore 15.30. Domenica la seconda sessione di prove ufficiali precederà Gara 2 in programma alle 15, sempre con live streaming sul sito internet gtopen.net.