Due grandi rimonte, grinta allo stato puro, tre punti conquistati nella classe PRO-AM, il tutto “marchiato” con il giro più veloce ottenuto in Gara 2. Nonostante le apparenze il weekend del Paul Ricard è da considerarsi positivo per Alberto Di Folco.

Anche se le cose potevano senz’altro andare meglio, le premesse per fare bene da Hockenheim in avanti ci sono tutte. In Francia, nel primo appuntamento dell’International GT Open, il pilota romano ha conquistato in equipaggio con lo svizzero Christoph Lenz un quinto posto di classe la domenica, quando si è appunto confermato il più veloce in pista.

Perfetto il feeling con la Lamborghini Huracán GT3 EVO del team Raton Racing by Target. Anche se in Gara 1 Di Folco è prima rimasto rallentato nelle fasi del via da una vettura più lenta. Quindi, dopo essere riuscito a fare un’ottima rimonta, è stato Lenz ha scivolare progressivamente dietro.

In Gara 2 dopo che il pilota elvetico ha sostenuto il primo stint di guida, Di Folco è salito in macchina nel corso del pit-stop, iniziando nuovamente una forsennata rimonta nella quale ha stabilito il miglior crono di 1’59”319, poi rimasto imbattuto.

Alla fine Di Folco è riuscito a portarsi a ridosso della “top 10” assoluta, concludendo in dodicesima posizione.

Abbiamo un ottimo potenziale e credo di averlo confermato al Paul Ricard – ha commentato Di Folco – In Germania di certo punterò nuovamente al podio. So che è alla nostra portata”.

Prossimo round pertanto sul tracciato tedesco di Hockenheim, l’ultimo fine settimana del mese di maggio.