Weekend straordinario, condito da un doppio terzo posto, per Alberto Di Folco. Il pilota romano ha ritrovato, a un anno di distanza, il podio della 24 Ore di Spa-Francorchamps e nello stesso tempo ha preso parte al quarto appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa in cui ha centrato la pole nelle qualifiche di venerdì per conquistare poi un terzo posto assoluto in Gara 2.

Alla sua seconda 24 Ore belga, su quello che è in assoluto il suo circuito preferito (a Spa nel 2014 vi ottenne già due successi di classe, sempre nel Lamborghini Super Trofeo Europa, e l’anno dopo vi conquistò una vittoria assoluta), Di Folco ha portato a casa uno strepitoso terzo posto della classe Am con la Lamborghini Huracán GT3 Evo del team Raton Racing by Target divisa con Stefano Costantini, lo spagnolo Antonio Forné e lo svizzero Christoph Lenz. 

Dopo avere fatto segnare in qualifica (stabilita dalla media dei migliori tempi di ciascun pilota) il settimo responso di categoria, Di Folco e i suoi compagni di squadra sono riusciti a portare a termine in maniera impeccabile una gara difficile, interrotta per ben sei ore consecutive nel corso della notte, andando ad occupare a tratti la posizione di testa per poi concludere appunto terzi. Un risultato eccellente, in quella che è una delle gare più impegnative nel panorama dell’endurance internazionale.

Con il team Target Racing, Di Folco aveva iniziato il suo weekend facendo segnare il miglior tempo nella seconda sessione del Lamborghini Super Trofeo, alternandosi al volante con Davide Venditti. Pefetta la rimonta compiuta in Gara 1, con la quale è riuscito a risalire quarto. Nella seconda gara, scattando dalla pole è invece rimasto al comando per tutto il suo primo stint di guida e solo dopo i pit-stop Venditti, nelle fasi finali, è scivolato terzo, rendendosi comunque a sua volta autore di un’ottima condotta.